Come diventare chirurgo plastico

Come diventare chirurgo plastico

Chi è il chirurgo plastico?

Il chirurgo plastico non è altro che uno specialista che si occupa di poter migliorare o eliminare alcune malformazioni estetiche che si sono acquisite dalla nascita o durante il tempo.
Le operazioni che sono effettuate intervengono per migliorare i danni dal punto di vista sia funzionale che estetica ma si occupa anche di poter ricostruire una parte di organi o tessuti del corpo. In questo caso si parla di chirurgia ricostruttiva.

Il chirurgo plastico oltre a modificare alcuni tratti estetici come aumentare una taglia in più del seno o rimuovere alcune imperfezioni estetiche si occupa anche dell’invecchiamento della pelle, rimuovendo le rughe e le imperfezioni del viso.

Non solo ma si occupa di eseguire a sua volta anche differenti tipi di interventi come la liposuzione e il modellamento di un naso imperfetto.

E’ un campo scientifico che si occupa della conoscenza di differenti discipline differenti tra loro come la fisioterapia, clinica di malformazione e traumi e di tutte le differenti patologie. Per questo motivo svolgere la professione di chirurgo plastico occupa non solo la conoscenza di innumerevoli materie ma dovrà essere eseguita con molta accuratezza e precisione per non arrecare danni al paziente.

Chirurgo plastico: Titolo di studi

Il primo passo è quello di possedere un diploma di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia. Il corso di laurea complessivo durerà almeno 6 anni, dopo aver conseguito il corso di studi delle superiori ed essere risultato idoneo.

Dopo che si è in possesso della Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia.
Il secondo passo consiste nel sostenere un esame di abilitazione per poter accedere alla professione ed essere iscritto all’Albo dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri, secondo la legge n.409/1985.

A questo punto dopo essere iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri è possibile già poter professare la professione. Ma in genere, per chi vuole diventare chirurgo plastico è necessario che si iscriva alla scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica, ricostruttiva ed estetica.
Per poter accedere alla specializzazione è a numero chiuso e bisogna per prima cosa superare un test iniziale che comprende sia una prova scritta che un colloquio orale. Dopo di chè è possibile accedere al corso e poter frequentare le lezioni.

Chirurghi plastici in Italia

Per chi decidesse di accedere alla professione di chirurgo plastico, la facoltà offre l’opportunità di poter trovare facilmente lavoro anche dopo la laurea. Infatti dal 2014 fino al 2018 le assunzioni previste nel campo lavorativo sono risultate circa 4.000 con le nuove assunzioni.

Secondo l’Apice, le persone che effettuano i trattamenti estetici oltre a colpire differenti fasce di età.

Gli interventi eseguiti sono stati all’incirca 900.000 ed i nuovi clienti sono all’incirca 110.000, che sono andati per la prima volta da un chirurgo estetico.

Risulta non solo una professione che con il tempo si sta espandendo sempre di più ma è collocata tra i primi posti per essere una delle professioni anche più redditizie. Lo stipendio annuo per chi pratica la professione nei primi 5 anni è di circa 60.000 fino ad 80.000 euro l’anno. Il reddito annuale con il passar del tempo può solo aumentare.